L’energia a consumo con la carta di credito

Sony pensa a un sistema di alimentazione elettrica connessa a un apposito meccanismo d’identificazione. In sostanza, si tratterebbe di strisciare la carta di credito per ricaricare smartphone, tablet e computer portatili dalle prese di corrente dislocate per la città. Basterà possedere un account, inserire la password e pagare la ricarica con lo stesso concetto della navigazione internet a consumo. Il concetto di ricarica a gettone protetta da codice potrà poi venire applicato anche in casa così da consentire di tenere sotto controllo i consumi di ogni presa di corrente. Il progetto diventa particolarmente interessante qualora le prese fossero collegate a fonti di energia alternativa, solare o eolica.